Se lo yoga possa curare, o meno, la scoliosi, è un argomento molto dibattuto. C’è chi sostiene che lo yoga possa aiutare a migliorare la scoliosi e chi, invece, seccamente afferma il contrario: lo yoga non cura la scoliosi!
Secondo noi, il segreto dello yoga non sta nella risposta a questa domanda, ma nelle domande che, allo yoga, si pongono, di volta in volta…

Yoga e scoliosi: una questione aperta

C’è chi, come avviene su scoliosi.org, afferma che “Lo yoga […] non ha finora dimostrato scientificamente alcuna efficacia nel trattamento conservativo della scoliosi” e chi, per contro,

afferma che “1 minuto e mezzo di yoga e raddrizzi la schiena”, in un articolo apparso su La Stampa, nel quale si legge anche che “[…] la postura yoga assunta nello studio riduce le curve della scoliosi idiopatica dal 32% fino al 49,2% nei pazienti sia adolescenti che adulti.”.

Insomma, l’argomento è davvero delicato, ma – forse – non è nemmeno così interessante come può sembrare, perché ciò che lo yoga può fare non è da misurarsi in percentuali, o nella curvatura di una schiena. Lo yoga è un esercizio profondo, che fa sì che corpo e mente lavorino insieme, e che trovino equilibrio. Un equilibrio che può avere tante forme e tante sfumature diverse, che vanno ben al di là di ciò che “funziona” o “non funziona”.

È possibile misurare il benessere?

Se siete interessati ad approfondire la ricerca, consigliamo la lettura di questo articolo, nel quale si sostiene che lo yoga sia molto utile nel trattamento della scoliosi, e questo, nel quale, invece, si sostiene il contrario.

Se, però, siete alla ricerca di un benessere e di un equilibrio che solo voi potete misurare, senza mezzi esterni, ma con la sola sensazione di star bene, allora vi invitiamo contattarci, per scoprire in che modo lo yoga può esservi utile.

 

Il materiale presente in questo sito è di carattere puramente informativo, non si tratta mai di prescrizioni di tipo medico. Per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute rivolgetevi al vostro medico di medicina generale o specialista adeguato alla problematica in atto. In nessun caso l’autore potrà essere ritenuta responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall’utilizzo delle summenzionate informazioni, dai regimi alimentari proposti o dagli strumenti di autovalutazione forniti in questo sito. L'autore non fa diagnosi né prescrive cure, si limita a effettuare consulenze e trattamenti per mantenere la persona in stato di benessere.